2705

Concorso: “La scuola più sportiva della Provincia”

A conclusione della intensa attività sportiva scolastica e dei Campionati studenteschi, prende corpo la classifica per Istituti collegata al concorso “La scuola più sportiva della Provincia”. Questo concorso, attraverso vari parametri, premia gli Istituti che hanno dimostrato, nel corso dell’anno scolastico, una ampia partecipazione alle manifestazioni promosse dal Coordinamento Attività Sportive del Servizio Istruzione, ottenendo risultati utili in almeno 3 discipline di squadra e 3 discipline individuali (categorie Allieve/Allievi e Cadette/Cadetti) o 5 discipline senza differenza di tipologia (categoria Ragazze/Ragazzi).

Risultano vincitori i seguenti Istituti:

-Cat. Ragazze/Ragazzi: IC MORI-BRENTONICO

(Calcio a 6, Pallamano, Pallavolo, Corsa campestre, Sci alpino)

-Cat. Cadette/Cadetti: IC TRENTO 7

(Badminton, Calcio a 5, Pallavolo selected, Atletica leg., Corsa campestre, Nuoto)

-Cat. Allieve/Allievi: “Rosmini” ROVERETO

(Calcio a 5, Pallavolo sel., Tennistavolo, Arrampicata sp., Corsa camp., Sci alpino)

La cerimonia di premiazione avverrà il giorno mercoledì 29 maggio in due distinti momenti: dalle ore 8,15 alle ore 9,00, presso la palestra dell’IC Trento 7 di Gardolo, l’assessore Mirko Bisesti e il Dirigente generale del Dipartimento Istruzione e Cultura dott. Roberto Ceccato premieranno la rappresentativa dell’IC Trento 7; alle ore 11, presso il Liceo Rosmini di Rovereto, alla presenza del Presidente del CONI Paola Mora e dell’assessore allo sport del comune di Rovereto Mario Bortot, verranno premiate le rappresentative dell’IC Mori-Brentonico e del “Rosmini” Rovereto.

Durante le premiazioni verranno consegnati anche due riconoscimenti in riferimento al premio “Fair play e solidarietà”, patrocinato dal Panathlon club Trento:

Benallal Haroune – IC Rovereto nord: corretto e rispettoso degli interventi arbitrali, calma gli animi dei compagni di squadra e collabora con l’arbitro.

Eleonora Chini – IC Cles: si autoaccusa del tocco a muro dopo che l’arbitro aveva dato giudizio diverso; consegna il punto alle avversarie.